Modulistica contrattuale

Modulistica contrattuale

Di seguito i dettagli della proposta contrattuale.

Art. 1 OGGETTO DEL CONTRATTO
Alle condizioni sotto indicate SCM si impegna a fornire al cliente, che accetta, il proprio servizio di stampa “Horsa Printing Services” (di seguito nominato Hps) di produzione di pagine stampate (stampa, copia, fax) mediante attrezzature fornite e assistite da SCM, incluso la fornitura dei materiali di consumo, ad esclusione della carta, punti metallici ed energia elettrica.

Art. 2 FORNITURA E GESTIONE DELLE ATTREZZATURE
Le attrezzature (stampanti e multifunzione) messe a disposizione del CLIENTE da parte di SCM, ed elencate nell’ALLEGATO A, sono fornite in locazione a costo copia e sono state identificate dalle parti in relazione alle necessità ed alle previsioni di utilizzo da parte del cliente, come da accordi in premessa. Ogni tipo di attrezzatura è predisposto per una produzione ideale come da specifiche riportate nel manuale tecnico del prodotto, rilasciato dal produttore (di seguito nominato MTP)
Qualora singole attrezzature dovessero essere sottoposte a carico di lavoro difformi, reiterati e continuati, rispetto a quelli individuati attraverso le specifiche riportate nel MTP, SCM si riserva di adeguare e predisporre le attrezzature in modo da razionalizzare la ripartizione dei volumi di produzione entro i parametri espressi come da specifiche riportate nel MTP.
Per “produzione di pagine” o”volume di stampa” s’ intende il numero di pagine prodotte in stampa o in copia (anche fax) delle attrezzature installate in formato A4, le copie in formato A3 vengono trasformate in A4 moltiplicandone il numero per 2 (due).

Art. 3 DURATA E DECORRENZA DEL Hps
Il presente contratto è valido ed efficace per un periodo di 60 mesi consecutivi a decorrere dalla data della firma. I canoni decorreranno dalla effettiva installazione delle macchine.
Il contratto, alla scadenza naturale, si rinnoverà automaticamente di anno in anno, se non verrà disdetto da una delle parti, con preavviso di 60 giorni sulla data di scadenza, a mezzo raccomandata A/R.

Art. 4 DESCRIZIONE DEL Hps E OBBLIGHI DI SCM
Il servizio fornito da SCM comprende :
a. La fornitura (con modalità specificata nell’ALLEGATO A), l’ installazione, il collegamento delle prime 2 (due) postazioni di lavoro per macchina, la messa in funzione ed il collaudo delle attrezzature elencate nell’ALLEGATO A.
b. La manutenzione preventiva e correttiva delle attrezzature al fine di garantirne un costante e continuativo utilizzo. Tale manutenzione, potrà essere effettuata, ove possibile, anche tramite tele diagnosi.
- La manutenzione preventiva consiste nella messa a punto e controllo delle
attrezzature. Tali interventi verranno di norma eseguiti sulle singole attrezzature in
occasione di eventuali interventi di natura correttiva effettuati sulle stesse, ovvero,
ove SCM ne ravvisi la necessità, anche temporanea. Detti interventi verranno
eseguiti nell’ ambito del normale orario di lavoro di SCM (08,30 – 17,30, sabato e
festivi esclusi).
- La manutenzione correttiva consiste nella riparazione dei guasti che dovessero
verificarsi e nell’ esecuzione delle prove e dei controlli necessari. Il cliente è tenuto
a comunicare tempestivamente al call center, telefonicamente al numero 0547 600232 o a mezzo e-mail ad Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o in modo automatico con le attrezzature predisposte da SCM in collaborazione con il CLIENTE, la necessità di interventi di natura correttiva e contestualmente a fornire a Call Center SCM le informazioni necessarie per eseguire l’ intervento.
SCM interverrà, mediamente, entro le 16 (SEDICI) ore lavorative nei capoluoghi di provincia e 24 (VENTIQUATTRO) ore lavorative negli altri centri dalla chiamata d’ intervento.

c. La fornitura delle parti di ricambio, comprese le parti esterne, al fine di sostituire quelle che risultino difettose, guaste o danneggiate.
d. La fornitura dei materiali di consumo necessari al funzionamento delle attrezzature (ad esclusione della carta, dei punti metallici e dell’energia elettrica), tramite invio corriere.
e. La fornitura di assistenza sistemistica che si rendesse necessaria per il corretto funzionamento delle attrezzature nell’ ambito della rete di collegamento tra esse inizialmente esistente.
f. L’addestramento, ove necessario, degli operatori addetti all’utilizzo delle attrezzature che il cliente avrà indicato.
g. L’ installazione dei driver necessari su server di rete.
h. Resta peraltro inteso, che non rientrano nel Hps e verranno pertanto addebitati al cliente, secondo il listino servizi in vigore alla data della richiesta, gli interventi di assistenza tecnica e sistemistica come pure la fornitura delle parti di ricambio e relativa manodopera che si dovessero rendere necessari in conseguenza di atti o fatti imputabili a colpa o negligenza degli utenti e operatori del CLIENTE, ivi inclusi, l’ uso di materiale di consumo non fornito da SCM o non conformi alle sue istruzioni, gli spostamenti non autorizzati delle attrezzature, l’errato uso del software e le modifiche apportate all’ ambiente informatico di utilizzo, come descritto nell’ ALLEGATO 1.


Art. 5 OBBLIGHI OPERATIVI E LOGISTICI DEL CLIENTE
Il cliente assume le seguenti obbligazioni in fase di avvio del contratto e si impegna al mantenimento delle medesime per tutto il periodo della sua validità
i. Predisporre un luogo adatto per l’installazione e per la buona conservazione delle attrezzature, secondo le specifiche indicate nel manuale d’istruzioni ed in osservanza alla normativa in materia di sicurezza.
j. Mantenere le attrezzature nel luogo iniziale di installazione e non spostarle senza il preventivo consenso scritto da parte di SCM. Nel caso di trasferimento delle macchine a cura SCM, il servizio verrà fornito a pagamento dietro preventivo.
k. Approntare l’ impianto elettrico, con linea di terra separata, rispondente a tutte le norme e principi vigenti in materia di sicurezza e/o secondo le eventuali indicazioni fornite da SCM.
l. Permettere al personale SCM l’ accesso alle attrezzature durante il normale orario di lavoro, fornendo le informazioni relative al piano di sicurezza dei locali come previsto dal D lgs 81/2008.
m. Mantenere in luogo adatto e protetto, la scorta di materiale di consumo e informare tempestivamente sulla necessità di reintegrare gli stessi comunicando – all’ atto della richiesta mediante invio mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. – la lettura dei contatori ed il numero di matricola dell’ attrezzatura, nonché il nominativo e recapito, anche telefonico, delle persone incaricate del ricevimento di tali merci.
n. I toner dovranno essere sostituiti esclusivamente quando la macchina comunica “toner esausto”
o. Per il T.U.A. 152/2006 rimane a carico del Cliente lo smaltimento del toner esausto (rifiuto recuperabile speciale CER 03 08 18) nelle modalità previste dalla legge.
p. Utilizzare le attrezzature con la normale diligenza richiesta in conformità alle norme ed indicazioni rese da SCM e riportate sui manuali allegati alle macchine.
q. Al termine del contratto predisporre e consegnare a SCM i documenti necessari per il ritiro delle attrezzature e dei materiali di consumo non utilizzati.
r. Utilizzare carta o supporti qualificati in conformità alle specifiche tecniche previste nella documentazione delle attrezzature (depliant e manuale d’ istruzione).
s. Effettuare le operazioni di gestione utente per il ripristino delle funzionalità, come specificato nel manuale di istruzione, quali ad es. inserire la carta, sostituire il toner, rimuovere la carta inceppata, modificare il formato della carta nei vassoi.
t. Consultare preventivamente SCM prima di apportare modifiche all’ ambiente informatico, così come descritto nell’ allegato 1, che possano alterare le prestazioni delle attrezzature.

Art.6 CORRISPETTIVI
A fronte del Servizio di cui al precedente Art.4 il Cliente si obbliga a corrispondere alla SCM i corrispettivi indicati nell’ALLEGATO A e di seguito descritti:
u. un FATTURATO MENSILE (F.M.) corrispondente alla Locazione Hardware o Locazione Hardware comprensiva di pagine mese b/n e colori, come da specifiche riportate in ALLEGATO A.
v. un COSTO COPIA FULL SERVICE (C.C.F.S. ) corrispondente ad ogni pagina stampata prodotta in B/N e COLORE o corrispondente ad ogni pagina eccedente B/N o COLORE se “F.M.” comprensivo di pagine mese, come da specifiche riportate in ALLEGATO A.

Art.7 VARIAZIONE DEI CORRISPETTIVI
Decorso il primo anno di durata contrattuale, e così alla scadenza di ciascun anno di successivo rinnovo, il “F.M.” e il “C.C.F.S.”, di cui al precedente Art.6, potranno essere aumentati da SCM, in misura non eccedente le variazioni in aumento degli indici ISTAT (Indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati) relativo ai dodici mesi precedenti, senza che questo possa dare luogo a possibilità di recesso del Cliente dal presente contratto.

Art.8 FATTURAZIONE E PAGAMENTI
Dalla data di decorrenza del presente contratto, di cui al precedente Art.3, SCM fatturerà TRIMESTRALMENTE in via anticipata l’importo relativo al “F.M.” e TRIMESTRALMENTE, in via posticipata, l’importo relativo al “C.C..F.S.”, per le pagine effettivamente prodotte o in alternativa, per le pagine eccedenti ad ogni trimestre di competenza.
La fatturazione avrà cadenza : marzo, giugno, settembre e dicembre con eventuale rateo nel trimestre di entrata in vigore contratto.
La lettura effettiva dei contatori verrà eseguita in automatico in presenza di software di telemetria preinstallato presso il cliente o a cura del cliente stesso (dietro avviso automatico a cura SCM) tramite inserimento dati contatori nel Portale SCM – reparto LETTURA CONTATORI o tramite invio mail alla casella Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. con dati lettura contatori o via fax al numero 0547600638.
In mancanza dei dati lettura contatori automatici, SCM provvederà a fatturare le pagine presunte.
I pagamenti del canone “F.M.” e “C.C.F.S.” dovranno essere effettuati con valuta prefissata al trentesimo giorno successivo alla data delle fatture a mezzo autorizzazione permanente mediante domiciliazione bancaria presso la banca riportata dal cliente sul modulo R.I.D.
A tal fine viene allegato il modello “R.I.D.” debitamente compilato e firmato dal Cliente.
I pagamenti saranno dovuti indipendentemente da eventuali eccezioni o contestazioni da parte del Cliente che dovranno essere separatamente trattate e risolte.
In caso di ritardo rispetto ai termini di pagamento sopra indicati e dopo sollecito scritto che non abbia sortito effetto entro 15gg., decorreranno a favore della SCM senza necessità di messa in mora, gli interessi moratori previsti dalle norme di legge in vigore.
Resta comunque fermo ogni altro diritto della SCM, ivi compresi quello di sospendere il servizio di assistenza tecnica e di fornitura di materiali di consumo, fino all’integrale pagamento di quanto dovuto dal Cliente alla SCM.

Art.9 ONERI PER CORSI DI ISTRUZIONE SPECIFICI
Il Cliente riconoscerà alla SCM il corrispettivo per la realizzazione di corsi di istruzione d’uso specifici che questi dovesse richiedere, secondo il Listino in vigore alla data o secondo specifici preventivi.

Art.10 RISCHI DI PERDITA E/O DANNI
Durante le operazioni di trasporto e per tutto il tempo in cui le attrezzature restano installate nei locali del Cliente, i rischi di perdita e/o danno alle stesse, dovuti a cause accidentali o a colpa e negligenza della SCM, sono coperti da assicurazione da parte di SCM. La copertura assicurativa è esclusa qualora tali eventi siano dovuti a dolo, o colpa grave da parte del Cliente nell’utilizzo dei beni.


Art.11 PROPRIETA’ DELLE ATTREZZATURE E LORO EVENTUALE CESSIONE
w. Le attrezzature installate nelle sedi del Cliente ed elencate nell’ALLEGATO A sono di proprietà di SCM e vengono cedute in locazione a costo pagina al Cliente nell’ambito delle prestazioni oggetto del Servizio. Il Cliente pertanto non potrà concederne l’uso anche parziale, costituirle in garanzia, sublocarle o metterle a disposizione di terzi, a qualunque titolo e sotto qualsiasi forma.
x. Qualora le attrezzature dovessero essere sottoposte a procedimenti esecutivi o cautelari, il Cliente si impegna a darne immediato avviso a SCM e a far presente al Pubblico Ufficiale procedente l’assoluta ed esclusiva proprietà delle stesse da parte di SCM.
y. Il Cliente si impegna inoltre a non rimuovere o far rimuovere alcuna etichetta o altro contrassegno apposti da SCM sulle attrezzature.
z. È riconosciuta a SCM la facoltà di cedere la proprietà di tutte o parte delle sole attrezzature oggetto del presente contratto a favore di società finanziaria di propria scelta.
aa. Nell’eventualità di cessione delle attrezzature, SCM garantisce la continuità della regolare esecuzione del Servizio oggetto del presente contratto, ivi inclusa la fornitura dei materiali di consumo, dei pezzi di ricambio e la qualità dell’assistenza tecnica prestata, manlevando nel contempo il Cliente da qualsiasi inconveniente nel quale dovesse incorrere in conseguenza della cessione stessa.

Art.12 GARANZIE, RESPONSABILITA’ E MODALITA’ DI UTILIZZO DELLE ATTREZZATURE
bb. A partire dalla data di attivazione del Servizio, risultante dal “Rapporto di Installazione” di cui al precedente Art.3, il Cliente avrà un periodo di novanta giorni per controllare che le prestazioni delle singole attrezzature e le funzionalità di connessione siano conformi a quanto espressamente richiesto in fase di negoziazione contrattuale e successivamente definito e concordato per iscritto tra le parti e che forma oggetto della documentazione tecnica che si allega al presente contratto quale sua parte integrante (ALLEGATO 1). In presenza di non conformità, e a condizione di averne ricevuto tempestiva comunicazione scritta nel periodo di cui sopra, SCM garantisce il ripristino delle predefinite funzionalità nel termine ragionevole richiesto dalle circostanze.
cc. SCM garantisce inoltre che interverrà tempestivamente per ripristinare la funzionalità del servizio eventualmente compromesso da singole attrezzature che dovessero risultare malfunzionanti. SCM non assume alcuna obbligazione né presta alcuna garanzia che non sia espressamente prevista da questo contratto.
dd. In caso di danni conseguenti a colpa o inadempimento contrattuale della SCM, questa risponderà solo limitatamente ai danni diretti, con esclusione degli eventuali danni indiretti (quali, a mero titolo esemplificativo, il mancato guadagno, la perdita o la risoluzione di contratti, la perdita di dati, ecc.) al Cliente e/o a terzi derivanti dall’uso o dall’impossibilità d’uso delle attrezzature e ciò anche se in dipendenza di ritardi del servizio di assistenza tecnica nel ripristino delle attrezzature e nella fornitura di parti di ricambio e di materiali di consumo.
ee. Il Cliente risponderà della perdita e/o dei danni alle attrezzature imputabili a dolo o colpa grave. I costi di ripristino delle unità perdute o danneggiate che verranno addebitati al Cliente faranno riferimento ai valori delle corrispondenti unità e dei relativi accessori previsti nei vigenti listini di vendita SCM.
ff. Il Cliente si impegna altresì a manlevare SCM da qualunque richiesta di terzi per danni causati dalle singole attrezzature o dal loro improprio utilizzo.
gg. Il Cliente si impegna ad usare esclusivamente il servizio di assistenza fornito da SCM. In caso contrario saranno addebitate al Cliente le spese di assistenza tecnica e sistemistica per l’eventuale ripristino delle funzionalità delle attrezzature.
hh. Ai sensi dell’articolo 1567 c.c. viene pattuita la clausola di esclusiva a favore di SCM.
ii. Al termine del contratto il Cliente restituirà a SCM in buono stato, tenuto conto della normale usura, ogni attrezzatura ricevuta in uso, completa di tutte le parti, ivi incluse quelle mobili od estraibili, così come i materiali di consumo non utilizzati: in difetto rimborserà a SCM il costo delle singole attrezzature, delle loro parti mancanti o dei materiali di consumo, secondo quanto indicato nei listini di vendita in vigore al termine del contratto.

Art.13 RISOLUZIONE DI DIRITTO
Nel caso in cui il Cliente non osservi le disposizioni o non adempia alle obbligazioni previste ai precedenti Art. 3, 5, 6, 8, 11, 12 del presente contratto, SCM avrà facoltà di risolvere il rapporto con effetto immediato e con il conseguente diritto di ottenere l’immediata restituzione delle attrezzature. A tal fine il Cliente autorizza fin d’ora la SCM ad accedere ai locali di installazione delle attrezzature per le relative operazioni di disinstallazione e ritiro.

La risoluzione del rapporto comporterà, fatto salvo il risarcimento del maggior danno, oltre al pagamento dei corrispettivi maturati fino a quel momento e non corrisposti e dell’eventuale indennità di mora prevista al precedente Art.8, l’immediato pagamento, a titolo di penale, del valore attualizzato al tasso ufficiale di sconto vigente in quel momento dei corrispettivi a scadere dell’intero contratto.

Art.14 RECESSO DALL’ACCORDO
Sarà facoltà di ciascuna delle parti recedere, con effetto immediato, dal presente Accordo, dietro semplice avviso scritto comunicato mediante raccomandata A/R, qualora la controparte fosse sottoposta a declaratoria di fallimento o concorsuale, o fosse messa in liquidazione.

Art.15 MODIFICHE
Eventuali modifiche o integrazioni al presente Accordo saranno valide solo se formalizzate per iscritto e portate a conoscenza delle Parti tramite raccomandata A/R, e sottoscritte da entrambe le Parti.


Art.16 FORO COMPETENTE
Per qualsiasi controversia è esclusivamente competente il Foro di Ravenna.

Art.17 TRATTAMENTO DATI PERSONALI E RISERVATEZZA
Ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003, il Cliente autorizza SCM a comunicare i propri dati e quelli relativi al presente contratto ed alla sua esecuzione agli Enti Istituzionali e acconsente espressamente che i dati riportati nel presente contratto e quelli riguardanti la sua successiva esecuzione siano inseriti, trattati ed acquisiti negli archivi, anche storici, di SCM.

Tabella A